Letture in Hospice

Realizzate grazie alla collaborazione di AsteroideA con l’hospice di Pisa, l’Associazione il Mandorlo, il Teatro di Pisa e la Fondazione Arpa.

Una volta al mese, a turno, una classe delle scuole superiori, porta una lettura in dono ai pazienti dell’hospice di Pisa.
I ragazzi leggono a un microfono nella sala comune e la loro voce arriva nelle camere con la filodiffusione.

L’iniziativa, che va avanti ormai dall’anno scolastico 2012-13, ha un’importanza fondamentale sia nell’educazione dei giovani partecipanti, che nella percezione di un luogo spesso troppo dimenticato in città.

Da parte loro i ragazzi vengono preparati al loro ruolo e alla loro funzione: scelgono con cura una lettura, consapevoli che leggeranno a persone che potrebbero ascoltare, ma anche non ascoltare. Gli studenti vivono sempre con grande serietà  il loro impegno altruistico. E c’è chi si emoziona di fronte alla scoperta che anche la morte può essere ben vissuta.

Dall’inizio dell’attività sempre più persone sono venute a conoscenza della presenza di un hospice nella città di Pisa e del suo fondamentale ruolo civile. Perciò l’hospice  di Pisa è diventato una presenza di aiuto e di stimolo per la città.

Per l’anno scolastico 2016/2017 la collaborazione  con l’Associazione di Volontariato “TuttoèVita Onlus”, permetterà di sottoporre a studenti e visitatori del sito brevi riflessioni sulla morte, nella speranza che qualche giovane porti avanti la riflessione e, se vuole, contribuisca con personali considerazioni da mettere sul sito. Perché? Perché è importantissimo che i giovani comprendano che all’appuntamento ineludibile con la morte si può arrivare già morti oppure profondamente vivi, e quindi pronti a ricevere il dono di vivere fino in fondo la propria vita.


Un CD  in dono all’ U.I.C. Pisa (in collaborazione con il Teatro di Pisa e con l’U.I.C. Pisa).  
Grazie al Teatro Verdi, al fonico Franco Puccini e a Simone Sbrana, farmacista-fonico di “Letture in hospice”, le letture che risultano meglio registrate vengono incise su un CD per essere donate all’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Pisa.

 

Responsabile: Prof. Silvia Pagnin

Le letture registrate

L’esibizione di Lorenzo

6 novembre 2016

Lorenzo Malacarne faceva parte del gruppo di studenti che il 30 aprile 2016 ha letto all’hospice di Pisa. Lui non ha solo letto, però, ha voluto anche suonare un pezzo con il suo strumento. Come un mese fa, anche oggi, a 4 mesi dalla sua scomparsa, vogliamo ancora ricordare Lorenzo e la sua vita.